Accedi al sito
Serve aiuto?

Service Distrettuale

I tre appuntamenti del Service Distrettuale
 
CATANIA - 12 Gennaio 2013 MESSINA - 9 Febbraio 2013 PALERMO -  9 Marzo 2013
     
 
Tre appuntamenti voluti dal Lions Club distretto 108 Yb per far conoscere i terremoti e riflettere insieme sull’esperienza degli eventi sismici del passato, le strategie di riduzione del rischio e gli strumenti economici a sostegno della prevenzione.
 
Il Lions Club International, Distretto 108 Yb Sicilia e l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania organizzano in sinergia il "mese della cultura antisismica", che sarà avviato il prossimo 11 Gennaio 2013 nella ricorrenza del 320° anniversario del catastrofico terremoto che nel 1693 distrusse la Sicilia orientale.
 
L’obiettivo che ci prefiggiamo di raggiungere attraverso quest’evento è di favorire un’informazione e una formazione necessarie a promuovere la cultura della prevenzione che riteniamo essere un valore etico. L'azione di servizio assume quindi un preciso significato: quello di far conoscere di più le "buone pratiche" e valutare i diversi “comportamenti sociali”.
 
I benefici della messa in sicurezza del patrimonio edilizio non sono immediatamente visibili e ciò porta i cittadini e le amministrazioni a considerare questi lavori una spesa rimandabile piuttosto che un impellente investimento, quale invece essi sono.
 
Eppure prevenire costa appena un terzo della spesa necessaria che occorrerebbe per gli interventi dopo i disastri. Negli ultimi 40 anni per ricostruire nelle zone terremotate sono stati necessari 145 miliardi di euro. Oggi per mettere in sicurezza il territorio ne occorrerebbero solo 40.
 
Durante questo mese di attività si terranno vari convegni ed eventi e sarà possibile visitare la mostra "Terremoti d'Italia", allestita dal Dipartimento della Protezione Civile e fortemente voluta dagli organizzatori. La mostra punta a stimolare i cittadini a un ruolo attivo nel campo della prevenzione attraverso video didattici, documenti, fotografie, filmati storici, strumenti di misura di epoche diverse e dispositivi antisismici.

Due spettacolari tavole vibranti, appositamente progettate per simulare il movimento sismico, permetteranno ai visitatori di vivere in sicurezza l'esperienza del terremoto e di osservarne da vicino gli effetti.
 
Il service che ci apprestiamo a svolgere è capillare e coinvolge tutti a tutti i livelli, anche perché non possiamo continuare a drammatizzare il dopo, ma dobbiamo essere particolarmente attenti sul prima, con un'attenzione corale.
 
Il primo appuntamento: